MASTER EBIT

LAVORO AGILE SEMPLIFICATO E ORDINARIO NELLA P.A.:
COMPETENZE ORGANIZZATIVE E GESTIONALI

PIANO ORGANIZZATIVO LAVORO AGILE (POLA), SMART WORKING DEI DIPENDENTI PUBBLICI,
DIRITTO ALLA DISCONNESSIONE, LAVORATORI FRAGILI, OBBLIGHI DEI DIRIGENTI, ACCORDO INDIVIDUALE

LAVORO AGILE E BUONI PASTO, STRAORDINARIO, PERMESSI ORARI, CONGEDI GENITORI, FORMAZIONE

Print Friendly and PDF  

NovitàDal 1° luglio 2021 sono consentiti i corsi di formazione in presenza
Art. 10 D.L. 18 maggio 2021, n. 65 (Corsi di formazione) – Decreto “Riaperture bis” (GU Serie Generale n.117 del 18-05-2021)
“Dal 1° luglio 2021, in zona gialla, i corsi di formazione pubblici e privati possono svolgersi anche in presenza,
nel rispetto di protocolli e linee guida adottati ai sensi dell’articolo 1, comma 14, del decreto-legge n. 33 del 2020”

Tutte le strutture che ospitano i Master EBIT rispettano i protocolli e le linee guida di sicurezza SARS-Cov-2 vigenti

DATE E SEDI:

1° edizione: 5, 6, 7, 8 e 9 luglio 2021OTRANTO, Hotel Basiliani
2° edizione: 30, 31 agosto, 1, 2 e 3 settembre 2021 - ALGHERO, Hotel El Faro
3° edizione: 6, 7, 8, 9 e 10 settembre 2021VIAREGGIO, Hotel Astor


  • DURATA ED ORARI: 5 giorni (ore: 9:00 - 14:00)

  • QUOTE INDIVIDUALI DI PARTECIPAZIONE: €950 a persona + iva
    (iva esente per gli Enti Pubblici ai sensi dell’art. 14, comma 10, L. 537/1993)

    Promo 1 Partecipante - 2000-53%=950

  • OFFERTA SPECIALE!
                   Promo 1 Partecipante - 6000-68%=1900
  • DESTINATARI: dirigenti, funzionari e dipendenti

  • OBIETTIVI: Il Master intende fornire le adeguate competenze organizzative e gestionali necessarie per lavorare con efficacia ed efficienza sia in presenza che da remoto nella Pubblica Amministrazione.
    Nel dettaglio saranno analizzati gli adempimenti che dirigenti e responsabili di servizio devono porre in essere sia nello smart working “semplificato” che in quello “ordinario”, inclusi gli aspetti prettamente operativi (tempi, lavoratori fragili, congedi dei genitori, quarantena, buoni pasto, straordinario, permessi orari, formazione, diritto alla disconnessione e fasce di contattabilità, ecc.).
    Particolare attenzione verrà altresì data al ruolo del Servizio Risorse Umane, del Responsabile per la transizione al digitale (RTD), degli Organismi indipendenti di valutazione (OIV) e dei Comitati Unici di Garanzia (CUG).
    Oltre alla disamina di una ipotesi di accordo individuale, che sarà obbligatorio al termine della attuale situazione emergenziale, saranno oggetto di discussione le linee guida del Dipartimento della Funzione Pubblica 9 dicembre 2020.
    Il Master fornisce utili indicazioni ai fini della redazione del Piano Organizzativo Lavoro Agile (POLA) o, in alternativa, del Regolamento dell’Ente, nonché consentirà di sviluppare competenze di auto-organizzazione e responsabilità individuale nel lavoro e di cooperare ed interagire con efficacia a distanza tra colleghi e con l’utenza esterna.

  • METODOLOGIA DIDATTICA: lezioni frontali dinamiche, role playing, autocasi, simulazioni, lavori di gruppo.

  • DOCENTI:

    dott. MICHELE PETRONE, Esperto nella Gestione giuridica del rapporto di lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni; Project Manager; Docente EBIT Scuola di Formazione e Perfezionamento per la P.A. (www.infoebit.com) e PA360 Formazione online per la Pubblica Amministrazione (www.pa-360.it)

    dott. RENATO VOTTA, Formatore e consulente in ambito manageriale, soft skills e comportamenti organizzativi; Trainer; Iscritto all’Albo Nazionale dei componenti degli Organismi di Valutazione (OIV); Giornalista Pubblicista; Autore di pubblicazioni in materia; Docente EBIT Scuola di Formazione e Perfezionamento per la P.A. (www.infoebit.com) e PA360 Formazione online per la Pubblica Amministrazione (www.pa-360.it)

  • DIRETTORE DIDATTICO: dott. MICHELE PETRONE


PROGRAMMA
I Modulo:
LO SMART WORKING "SEMPLIFICATO" NELLA P.A.:
TEMPI, LAVORATORI FRAGILI, CONGEDI DEI GENITORI, QUARANTENA

Differenze tra telelavoro e lavoro agile.
Definizione di lavoro agile. I principi e la filosofia del lavoro agile.
Lo smart working “semplificato” nella P.A.: Cosa significa “semplificato”? Fino a quando?
La delibera del Consiglio dei Ministri 21 aprile 2021 e la proroga del termine dell’emergenza sanitaria al 31 luglio 2021.
Le novità del D.L. 13 marzo 2021, n. 30, convertito con modificazioni dalla legge 6 maggio 2021, n. 61 e del D.L. 22 marzo 2021, n. 41 (Decreto “Sostegni”).
Le novità del D.L. 30 aprile 2021, n. 56 e le percentuali di dipendenti da adibire a lavoro agile semplificato.
Criteri di priorità e situazioni di diritto per l’accesso al lavoro agile: analisi dettagliata delle categorie soggetti aventi diritto e/o priorità al lavoro agile.
I lavoratori fragili: normativa di riferimento e tutele specifiche.
I congedi, retribuiti e non, per i genitori di figli fino a 16 anni in caso di sospensione dell’attività didattica o educativa in presenza ovvero di infezione da SARS-Cov-2 del figlio, nonché di quarantena del figlio disposta dal dipartimento di prevenzione della azienda sanitaria locale (ASL) territorialmente competente.
Gli indirizzi dell’Inps e del Dipartimento della Funzione Pubblica.
Modalità attuative in caso di quarantena con sorveglianza attiva o di isolamento domiciliare fiduciario: Istituti normativi applicabili. Adempimenti del lavoratore e del dirigente/responsabile.
L’assenza dal servizio del lavoratore per lo svolgimento degli accertamenti sanitari propri o dei figli minorenni.

II Modulo:
OBBLIGHI DEI DIRIGENTI, BUONI PASTO, STRAORDINARIO, PERMESSI ORARI,
FORMAZIONE, DIRITTO ALLA DISCONNESSIONE

Gli obblighi organizzativi e gestionali di tutti i dirigenti/responsabili: mappatura delle attività in ciascun ufficio/servizio/unità organizzativa; revisione dell’articolazione dell’orario di lavoro su base giornaliera, settimanale o plurisettimanale; svolgimento del lavoro agile del personale preposto alle attività che possono essere svolte secondo tale modalità; adozione delle misure organizzative atte alla tutela dei “lavoratori fragili”; adozione delle soluzioni organizzative necessarie per consentire lo svolgimento delle attività di formazione; rotazione del personale; rispetto delle prescrizioni sanitarie vigenti per il distanziamento interpersonale, in ossequio a quanto stabilito nei protocolli di sicurezza e nei documenti di valutazione dei rischi; attività di monitoraggio e verifica delle prestazioni rese in modalità agile ai fini della valutazione dei risultati; flessibilità oraria: suggerimenti operativi per la individuazione di fasce temporali efficaci di flessibilità oraria in entrata e in uscita.
Rapporto tra lavoro agile e buoni pasto, indennità forfettarie, lavoro straordinario, permessi orari: Spetta il buono pasto ai lavoratori agili? Spetta il rimborso forfettario per le utenze domestiche ai lavoratori agili? È consentito il lavoro straordinario nel lavoro agile? È consentita la fruizione di permessi orari nello smart working? Gli indirizzi del Dipartimento Funzione Pubblica. Gli orientamenti Aran. Disamina della giurisprudenza di merito e di legittimità.
Le esperienze nel settore privato.
La gestione delle economie derivanti dallo smart working: Quali sono gli eventuali utilizzi derivanti dalla applicazione del lavoro agile? Gli indirizzi del Ministero dell’Economia.
Sicurezza informatica, dotazioni tecnologiche:
Quadro normativo di riferimento. Dispositivi informatici e digitali dell’Amministrazione. Dispositivi informatici e digitali in possesso del lavoratore. Raccomandazioni per uno smart working sicuro.
Diritto alla disconnessione: Quadro normativo di riferimento. La legge n. 81/2017. La Risoluzione del Parlamento europeo del 21 gennaio 2021. Le previsioni dell’art. 2, comma 1-ter, del D.L. 13 marzo 2021, n. 30, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 maggio 2021, n. 61. Le fasce di contattabilità: Cosa sono. Casi concreti ed esempi pratici. Gli aspetti vincolanti e le conseguenze disciplinari in caso di violazione.
L’importanza della formazione nel lavoro agile: Quadro normativo di riferimento. Gli indirizzi del Dipartimenti Funzione Pubblica. I protocolli di intesa Funzione Pubblica – OO.SS.
Ruolo dei dirigenti nella formazione. La formazione dei lavoratori. La formazione dei lavoratori fragili. La formazione dei dirigenti. La formazione nel Piano Organizzativo del lavoro agile (POLA). Obblighi di formazione per lavoratori e dirigenti.
Il sistema delle corrette relazioni sindacali: Le relazioni sindacali nel lavoro agile semplificato. Le relazioni sindacali nel Piano Organizzativo del lavoro agile (POLA).

III Modulo:
IL LAVORO AGILE “ORDINARIO” NELLA P.A.: TEMPI, ADEMPIMENTI P.A. ED IPOTESI ACCORDO INDIVIDUALE

Lo smart working “ordinario” nella P.A.: Cosa significa “ordinario”? Quando entrerà in vigore?
Gli adempimenti delle Amministrazioni in caso di: adozione del Piano Organizzativo del lavoro agile (POLA); mancata adozione del Piano Organizzativo del lavoro agile (POLA); entrata in vigore del lavoro agile “ordinario”.
Il ruolo fondamentale dei dirigenti/responsabili.
Le novità del D.L. 30 aprile 2021, n. 56 e le percentuali di dipendenti da adibire a lavoro agile ordinario.

L’accordo individuale per la prestazione lavorativa agile: quadro normativo.
ILLUSTRAZIONE E COMMENTO IPOTESI DI ACCORDO INDIVIDUALE.
Contenuti minimi dell’accordo individuale.

IV Modulo:
IL PIANO ORGANIZZATIVO DEL LAVORO AGILE (POLA)

Cosa è il Piano organizzativo del lavoro agile (POLA)? Perché è così importante? Chi lo deve predisporre? Quale è il ruolo delle OO.SS.?
Normativa di riferimento. Le Linee guida del Dipartimento Funzione Pubblica 9 dicembre 2020. I tempi di approvazione. Le deroghe per gli Enti Locali. Contenuti minimi e macrostruttura.
Le novità del D.L. 30 aprile 2021, n. 56 e le percentuali di dipendenti da adibire a lavoro agile nel POLA.
Livello di attuazione e di sviluppo del lavoro agile. Modalità attuative del lavoro agile. Soggetti, processi e strumenti del lavoro agile. Programma di sviluppo del lavoro agile. Le tre fasi di attuazione e sviluppo.
Come costruire il Piano Organizzativo del lavoro agile (POLA)?
Analisi dei 40 indicatori minimi del POLA. Indicatori quantitativi e qualitativi.
La redazione del POLA per le Pubbliche Amministrazioni fino a 50 dipendenti.
La redazione del POLA per le Pubbliche Amministrazioni oltre i 50 dipendenti.
Esempi di leve di miglioramento. Le condizioni abilitanti del lavoro agile. Lo stato di attuazione e implementazione del lavoro agile. Le performance organizzative. Gli impatti esterni e interni.
Il ruolo fondamentale degli attori del POLA: Dirigenti/Responsabili; Servizio Risorse Umane; Responsabile per la transizione al digitale (RTD); Organismi indipendenti di valutazione (OIV); Comitato unico di garanzia (CUG).
La formazione nel Piano Organizzativo del lavoro agile (POLA): obblighi formativi ed adempimenti dell’Ente.
ILLUSTRAZIONE DI POLA (best practices) ADOTTATI DA ALCUNE P.A.
Contenuti dei POLA già maturi e quelli da migliorare.
Le indicazioni di policy di un POLA avanzato.

V Modulo:
AUTO-ORGANIZZARE IL PROPRIO LAVORO,
COOPERARE ED INTERAGIRE A DISTANZA TRA COLLEGHI E CON L’UTENZA ESTERNA

Le nuove soft skills nel lavoro agile: Soft skills e Potenziale. Quali soft skills per la PA. Quali soft skills per il lavoro agile nella Pubblica Amministrazione.
Gestire con efficacia il gruppo: Definizione e regole di funzionamento. Come creare e costruire un gruppo di lavoro in presenza e in remoto. Stimolare la motivazione individuale e canalizzarla nel gruppo. Come dare obiettivi al gruppo e come aiutare i componenti alla gestione del lavoro. Strumenti di facilitazione delle riunioni e dei lavori di gruppo in presenza e in remoto.
Le competenze relazionali dei lavoratori agili: Leadership e teamworking nello smart working della Pubblica Amministrazione. Relazioni interne ed esterne. Come cooperare ed interagire a distanza tra colleghi e con l’utenza esterna. Gli strumenti e i metodi per gestire al meglio le relazioni con i vari interlocutori. Il funzionamento del team in remoto.
Il lavoro per obiettivi: Cosa e come si lavora per obiettivi. Autonomia e fiducia, parole chiave del lavoratore smart. Obiettivi versus autonomia. Tecniche di auto-organizzazione del proprio lavoro smart.
Le skills di auto-organizzazione e di self efficacy: Gestione del tempo. Produttività personale.


CERTIFICAZIONE RILASCIATA: 

Al termine del Master i partecipanti effettueranno una prova di verifica finale dell’apprendimento, consistente in quiz a risposta multipla.
In caso di superamento, EBIT Scuola di Formazione e Perfezionamento per la P.A. rilascerà l’attestato finale di partecipazione e di profitto.

NOTE OPERATIVE: 

In relazione al numero delle adesioni pervenute EBIT, 7 giorni prima del Master, fornisce agli iscritti conferma o disdetta scritta dello stesso a mezzo e-mail.
È possibile sostituire i nominativi degli iscritti in ogni momento.
Le quote di partecipazione sono + iva (iva esente per gli Enti Pubblici ai sensi dell’art. 14, comma 10, L. 537/1993).
Marca da bollo da €2 e spese bancarie sono a carico dell’Ente.
In caso di acquisti sul MePA fino a €5.000 le tariffe suindicate sono maggiorate di € 30 per spese amministrative e di gestione.
La partecipazione al Master include accesso aula + coffee break + materiale didattico (accessibile da area riservata) + block notes e penna + attestato di partecipazione e profitto.

COORDINATE BANCARIE: 

EBIT srl
Fineco Banca SpA, Largo Anzani n. 3 - 00128 Roma c/c: 000003442537 ABI: 03015 CAB: 03200 IBAN: IT03U0301503200000003442537



 

EBIT srl
Viale della Libertà, 197/A - 73100 Lecce
C.F. e P.I.: 03814900753
PEC: ebitsrl@pec.it

EBIT CORSI DI ALTA FORMAZIONE
E MASTER SPECIALISTICI
PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

Kiwa Accredia

EBIT è in possesso del Certificato del Sistema di Gestione per la Qualità ISO 9001:2015 (Settore EA 37, 35) rilasciato da Kiwa Cermet Italia

Print Friendly and PDF  

© Tutti i diritti riservati 2021 infoebit.com - Corsi di alta formazione e Master specialistici per la Pubblica Amministrazione

Questo sito web utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la navigazione. Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.
Cliccando su "OK" acconsenti all’uso dei cookie
Ok