I REQUISITI OBBLIGATORI PER IL LAVORO AGILE: CONDIZIONALITÀ, ACCORDO INDIVIDUALE, SCHEMA LINEE GUIDA FUNZIONE PUBBLICA, OBBLIGHI DEI RESPONSABILI, LAVORATORI FRAGILI, LAVORO DA REMOTO -
POLA, ADOZIONE PIAO ENTRO IL 31/01/2022 E SANZIONI

 

ORARI: 9:30 - 13:30 e 14:30 - 16:30

DATE E SEDI:

Nessun evento trovato

DOCENTE: dott. MICHELE PETRONE, Esperto in smart working e nella gestione giuridica del rapporto di lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni; Project Manager - Docente EBIT Formazione e Perfezionamento per la P.A. (www.infoebit.com) e PA360 Formazione online per la Pubblica Amministrazione (www.pa-360.it)

DESTINATARI: Tutto il personale.

OBIETTIVI:

  • Analizzare le differenze tra telelavoro e lavoro agile e rilevare i principi guida che ispirano lo smart working;
  • Evidenziare le differenze tra lavoro agile semplificato e ordinario nella P.A.;
  • Illustrare le novità riguardanti il rientro in presenza dei dipendenti pubblici introdotte dal DPCM 23/09/2021 e dal DM Pubblica Amministrazione 8 ottobre 2021;
  • Verificare il rapporto tra dipendenti “no vax”, rientro in presenza e lavoro agile;
  • Illustrare le condizionalità previste per l’autorizzazione al lavoro agile a decorrere dal 15 ottobre 2021;
  • Illustrare le Linee guida del Dipartimento Funzione Pubblica del 22 ottobre 2021 (ipotesi) relative alle modalità organizzative per lo svolgimento del lavoro agile e del lavoro da remoto;
  • Illustrare i contenuti minimi dell’accordo individuale di lavoro agile;
  • Proporre una ipotesi di accordo individuale di lavoro agile, unitamente al/i relativo/i progetto/i di lavoro, da utilizzare obbligatoriamente a decorrere dal 15 ottobre 2021;
  • Illustrare destinatari, obiettivi, durata e contenuti del Piano Organizzativo Lavoro Agile (POLA) e del Piano Integrato di Attività e Organizzazione (PIAO), introdotto dall’art. 6 del D.L. 9 giugno 2021, n. 80, convertito dalla Legge 6 agosto 2021, n. 113;
  • Evidenziare l’obbligo di adozione del Piano Integrato di Attività e Organizzazione (PIAO) entro il 31 gennaio 2022 ed il correlato sistema sanzionatorio previsto in caso di mancata adozione entro il termine suindicato.

PROGRAMMA: (clicca qui per visualizzare)

TELELAVORO E LAVORO AGILE: FINALITÀ E DIFFERENZE:

  • Telelavoro:
    • Quadro normativo generale;
    • Quadro normativo di settore (Università, Enti Locali, Sanità).
  • Lavoro agile:
    • Quadro normativo di lavoro agile;
    • Poli territoriali avanzati;
    • Definizione, principi e filosofia del lavoro agile;
    • Differenze telelavoro e lavoro agile.

TEMPI E PERCENTUALI DEL LAVORO AGILE SEMPLIFICATO E ORDINARIO:

  • Lo smart working semplificato e ordinario nella PA;
  • Cosa significa smart working semplificato?
  • Cosa significa smart working ordinario?
  • Il lavoro agile come modalità ordinaria di svolgimento della prestazione lavorativa;
  • Il termine dell’emergenza sanitaria;
  • Deroga all’accordo individuale e relativi termini;
  • Attività ordinarie specifiche e attività progettuali in lavoro agile;
  • Alternanza lavoro in presenza e lavoro da remoto.

LE NOVITÀ DEL DPCM 23/09/2021 E LE MISURE ORGANIZZATIVE DEL D.M. PUBBLICA AMMINISTRAZIONE 8 OTTOBRE 2021:

  • Il rientro in presenza ed in sicurezza;
  • Modalità e tempistiche;
  • Analisi puntuale degli adempimenti obbligatori e delle misure organizzative che i Dirigenti/Responsabili di Struttura devono predisporre per il rientro in presenza;
  • Verifica di tutte le condizionalità previste per l’autorizzazione al lavoro agile a decorrere dal 15 ottobre 2021;
  • La presenza in ufficio ed il lavoro agile dei dipendenti pubblici anche alla luce dell’obbligo di Green Pass sui luoghi di lavoro, introdotto dal D.L. 21 settembre 2021, n. 127;
  • Rapporto tra green pass e smart working: il personale no vax può chiedere di lavorare in modalità agile per “aggirare” l’obbligo del certificato verde?

LE LINEE GUIDA DEL DIPARTIMENTO FUNZIONE PUBBLICA DEL 22 OTTOBRE 2021 (ipotesi):

  • Ambito di applicazione;
  • Analisi dei requisiti obbligatori per autorizzare i dipendenti a prestare attività lavorativa in modalità agile. Adempimenti obbligatori delle Pubbliche Amministrazioni;
  • Le condizioni tecnologiche;
  • Privacy e sicurezza;
  • Accesso al lavoro agile e soggetti esclusi dallo smart working;
  • Articolazione della prestazione in modalità agile, permessi ad ore, trasferte, straordinari, indennità, rientro anticipato in sede;
  • Diritto alla disconnessione e fascia di inoperabilità;
  • Obbligo di Formazione e corsi per i lavoratori agili;
  • Lavoro da remoto: aspetti specifici e differenze con lo smart working.

L’ACCORDO INDIVIDUALE DI LAVORO AGILE:

  • contenuti minimi;
  • Proposta di una ipotesi di accordo individuale di lavoro agile, unitamente al/i relativo/i progetto/i di lavoro, da utilizzare obbligatoriamente a decorrere dal 15 ottobre 2021.

IL PIANO ORGANIZZATIVO DEL LAVORO AGILE (POLA):

  • Quadro normativo e percentuali;
  • Obbligatorietà o meno del POLA;
  • Cosa è il POLA;
  • Piano della Performance, tempistiche e programmazione;
  • I contenuti minimi del POLA;
  • Attuazione, sviluppo e modalità attuative del lavoro agile;
  • Processi, strumenti e programma di sviluppo del lavoro agile;
  • Le tre fasi del POLA;
  • Contenuti del programma di sviluppo del lavoro agile;
  • La modulistica allegata al POLA.

IL PIANO INTEGRATO DI ATTIVITÀ E ORGANIZZAZIONE (PIAO): OBBLIGO DI ADOZIONE E SANZIONI, CONTENUTI, COSA CAMBIA DAL 31/01/2022:

  • Quadro normativo: art. 6 D.L. 9 giugno 2021, n. 80, convertito dalla Legge 6 agosto 2021, n. 113;
  • Cosa è il Piano Integrato di Attività e Organizzazione (PIAO)?
  • Quali sono le PA destinatarie e le eccezioni?
  • Obiettivi;
  • Durata;
  • Tempi di adozione;
  • Adempimenti;
  • I contenuti del PIAO;
  • Integrazione PIAO e relazione con i precedenti Piani di programmazione dell’Ente (Performance, POLA, Assunzioni, Formazione, ecc.);
  • Obbligo di adozione entro il 31 gennaio 2022 del Piano Integrato di Attività e Organizzazione (PIAO) e sistema sanzionatorio.


 

EBIT srl
Viale della Libertà, 197/A - 73100 Lecce
C.F. e P.I.: 03814900753
PEC: ebitsrl@pec.it

EBIT CORSI DI ALTA FORMAZIONE
E MASTER SPECIALISTICI
PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

Kiwa Accredia

EBIT è in possesso del Certificato del Sistema di Gestione per la Qualità ISO 9001:2015 (Settore EA 37, 35) rilasciato da Kiwa Cermet Italia

Print Friendly and PDF  

© Tutti i diritti riservati 2021 infoebit.com - Corsi di alta formazione e Master specialistici per la Pubblica Amministrazione

Questo sito web utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la navigazione. Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.
Cliccando su "OK" acconsenti all’uso dei cookie
Ok