LA NUOVA FIGURA DELL’ISPETTORE AMBIENTALE: REPRESSIONE DEGLI ILLECITI SANZIONATI DAL CODICE DELL’AMBIENTE, DAI REGOLAMENTI COMUNALI E DALLE ORDINANZE SINDACALI

DOCENTE:

Codice MEPA: EBIT246

28 ottobre 2019 - BARI, Hotel Excelsior Congressi (Via Giulio Petroni, 15)
29 ottobre 2019 – ANCONA, NH Hotel (Rupi di Via XXIX Settembre, 14)
30 ottobre 2019 - PERUGIA, Centro Congressi Hotel Giò (Via Ruggero D’Andreotto, 19)
5 novembre 2019 - BOLOGNA, Mercure Hotel Bologna Centro (Viale Pietramellara, 59)
6 novembre 2019 - PADOVA, Centro Conferenze “Alla Stanga” (Piazza Zanellato, 21)
7 novembre 2019 - VENEZIA MESTRE, Hotel Bologna (Via Piave, 214)
25 novembre 2019 - GENOVA, Grand Hotel Savoia (Via Arsenale di Terra, 5)
26 novembre 2019 - TORINO, Hotel Diplomatic (Via Cernaia, 42)
27 novembre 2019 - MILANO, World Service (Piazza IV Novembre, 4)
9 dicembre 2019 - CAGLIARI, Hotel Flora (Via Sassari, 45)
10 dicembre 2019 - SASSARI, Hotel Grazia Deledda (Viale Dante, 47)
13 gennaio 2020 - CATANIA, NH Catania Centro (Piazza Trento, 13)
14 gennaio 2020 - PALERMO, Ai Cavalieri Hotel (Via Sant’Oliva, 8)

ORARI: 9,00-14,00

DESTINATARI: Uffici Tecnici; Uffici Ambiente; Suap; Polizie Locali.

DOCENTE: avv. GAETANO ALBORINO, Esperto in legislazione ambientale – Formatore EBIT, Scuola di Formazione e Perfezionamento per la P.A.

OBIETTIVI: Molti Comuni, e tanti altri ancora si stanno apprestando a farlo, hanno istituito una nuova figura professionale, l’ispettore ambientale, cui attribuire le funzioni di accertamento delle violazioni alle disposizioni del Codice dell’Ambiente, ai Regolamenti e alle Ordinanze sindacali, in materia di abbandono e di deposito incontrollato di rifiuti.

I soggetti investiti di tali poteri sono individuati nel personale delle Amministrazioni Comunali, degli Ambiti Territoriali Ottimali (ATO), in quello della Protezione Civile e delle associazioni di volontariato, e ancora, tra i dipendenti delle aziende di gestione del servizio di raccolta e trasporto dei rifiuti solidi urbani.

L’obiettivo del corso è formare agenti con una elevata competenza, sia giuridica che tecnico-operativa, che possano contribuire ad una puntuale attuazione dei sistemi di raccolta differenziata, nonché a mantenere la città più pulita.

AL TERMINE DEL CORSO, SARÀ RILASCIATO UN ATTESTATO CHE, UNITAMENTE AL DECRETO DI NOMINA DEL SINDACO, CONSENTIRÀ LORO DI ESERCITARE LE FUNZIONI DI ACCERTAMENTO.
A tal fine, il ricco materiale didattico conterrà, tra l’altro, modelli di regolamento comunale istitutivi della figura in argomento e di decreti sindacali di conferimento delle funzioni.

MATERIALE DIDATTICO: Normativa, giurisprudenza, modulistica (modelli di regolamento comunale istitutivi della figura in argomento e di decreti sindacali di conferimento delle funzioni)

PROGRAMMA:
La gestione dei rifiuti:
La definizione di rifiuto
La classificazione dei rifiuti: urbani e speciali; pericolosi e non pericolosi
Le competenze dei Comuni nel D. Lgs. n. 152/2006
La gestione dei rifiuti urbani
L’assimilabilità dei rifiuti speciali assimilati agli urbani
La gestione degli imballaggi e dei rifiuti da imballaggi
Il corretto conferimento dei rifiuti urbani
Nozione di illecito amministrativo; affinità e differenze rispetto al reato
L’illecito amministrativo ambientale tra il Codice dell’Ambiente e la Legge n. 689/1981
Le condotte illecite sanzionate: l’abbandono dei rifiuti e il deposito incontrollato; il conferimento dei rifiuti fuori dall’orario e/o dai giorni stabiliti; il conferimento indifferenziato dei rifiuti Analisi delle disposizioni sanzionatorie del Codice dell’Ambiente
Le disposizioni di Regolamenti Comunali e le Ordinanze Sindacali che stabiliscono obblighi, divieti e sanzioni
L’ordinanza di rimozione dei rifiuti
Gli obblighi e le responsabilità del proprietario dell’area
I soggetti competenti all’accertamento dell’illecito amministrativo ambientale; l’ispettore/accertatore ambientale; le guardie volontarie delle associazioni di protezione ambientale (WWF, LIPU, ENPA …), i soggetti dipendenti delle società che gestiscono la raccolta dei rifiuti urbani
L’attività di vigilanza degli Ispettori Ambientali:
Il Regolamento comunale di istituzione della figura dell’Ispettore Ambientale
Il disciplinare di servizio
La figura dell’Ispettore Ambientale: quali le funzioni e quale lo status giuridico?
Il verbale redatto dall’Ispettore Ambientale
I doveri dell’Ispettore Ambientale
L’accesso dell’Ispettore Ambientale alla proprietà privata (es. aree condominiali) per l’accertamento degli illeciti amministrativi
L’ispezione del sacchetto di rifiuti. L’orientamento del Garante della privacy
I dati del trasgressore rinvenuti in un sacchetto abbandonato
Identificazione dell’autore della violazione amministrativa ambientale nella stesura dell’atto di contestazione
Il concorso di persone nell’illecito amministrativo ambientale
Il processo verbale di contestazione come atto pubblico ai sensi dell’art. 2699 c.c.
Il pagamento in misura ridotta: possibilità ed esclusione; La responsabilità solidale: rilevanza teorica e pratica
L’Autorità amministrativa competente alla irrogazione delle sanzioni amministrative. I proventi e la destinazione delle sanzioni amministrative
Parte pratico-operativa:
Guida pratica alla redazione degli atti di contestazione delle violazioni ambientali
La redazione del verbale amministrativo
Test valutativo.


Esperto in legislazione ambientale – Formatore EBIT, Scuola di Formazione e Perfezionamento per la P.A.

EBIT srl | Viale della Libertà, 197/A – 73100 Lecce – C.F. e P.I. 03814900753 | Tel. 0832/396823 Fax 0832/1830409
e-mail:info @ infoebit.com - PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Copyright © EBIT - Riproduzione riservata 2004-2019

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la navigazione. Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Cliccando su "OK" acconsenti all’uso dei cookie
Cookie policy Ok